Sono un po’ stanchino

Ho amici nei Vigili del fuoco e non danno mai l’impressione di essere eroi. Impegno, coraggio, abnegazione sono parole che fanno parte del loro ordinario. Salvano cose e persone, e va bene così. Tutti i giorni, sostanzialmente, anche se fanno – giustamente – notizia quando succede qualcosa di eclatante, come in queste ore nel Centro Italia del terremoto, della neve, della slavina che ha distrutto un hotel e imposto imprese fuori dall’ordinario. L’altro volto della tragedia sono questi eroi che non danno l’impressione di esserlo. Mi viene in mente il tentativo di salvare Alfredino Rampi: molti ricorderanno. Non c’era Facebook: ci siamo risparmiati, all’epoca, commenti qualunquistici. L’emozione che si provava allora è la stessa di oggi. E’ come se fossimo tutti con quell’uomo che si calò nel pozzo artesiano, così come ora siamo umanamente a fianco dei vigili del fuoco e di tutti quelli che lottano contro il tempo, il freddo, i problemi. Tutti, come quelli della Protezione civile, inconsapevoli eroi anch’essi, gente come il tecnico di Alessandria che, contattato alla fine di una giornata di tremendo lavoro nei pressi di Norcia, si è limitato a dire: “Sono un po’ stanchino”.

vdf

Massimo Brusasco

View more posts from this author
One thought on “Sono un po’ stanchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *