Dove vogliamo andare

Non è il caso di demonizzare i centri commerciali, semmai di capire cosa sarà del “resto” della città. Ad Alessandria prolifereranno insediamenti piuttosto consistenti, ovviamente in periferie. Il tutto mentre il centro si sta affievolendo a poco a poco. Il problema non è solo dei negozianti. Nella partita entrano l’identità, l’orgoglio, il senso di appartenenza. Bisogna capire cosa Alessandria è, cosa rischia di diventare e come “vuole essere”. “Il Piccolo” in edicola tra poche ore lancia l’allarme, dedicando 4 pagine all’argomento. Un tema spinoso, lo sappiamo, ma che va affrontato prima che sia troppo tardi, cercando di fare leva sulle eccellenze che abbiamo e che sarebbe delittuoso lasciare in un angolo. Il dibattito è appena cominciato. Ogni contributo è valido, sapendo che non c’è nulla di peggio della rassegnazione.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *