Bisogno di cultura

 

Quargnento ha recuperato la chiesetta della Trinità, esattamente come Fubine ha fatto con quella dei Batù, diventata il “nostro” teatro. Sono state due operazioni un po’ differenti, ma concettualmente simili. In entrambi i paesi si è restaurato un ex edificio religioso, dalle alterne sventure, per trasformarlo in uno spazio per eventi, esaltandone anche la bellezza artistica e architettonica. Domani, alle 16.30, Quargnento inaugurerà la “nuova vita” della  Trinità di piazza Primo Maggio. Apprezzeremo l’opera, così come faremo con il concerto che accompagnerà il taglio del nastro. Abbiamo bisogno di amministrazioni attente alla cultura: è (anche) su questa che i nostri piccoli paesi devono fare leva per garantirsi un futuro.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *