Qualche cosa su Juventus, tifo e rigori

Scrivo  a bocce ferme quel che avrei (comunque) scritto ieri sera quando le bocce giravano eccome. Real Madrid-Juventus, dunque.  1) la Juventus ha dimostrato di essere forte, ma talvolta occorre  essere impeccabili; 2) all’andata, la partita sarebbe potuta finire 1-3 (su Cuadrado era rigore), ma anche 0-5; 3) il rigore al 93esimo a me è parso piuttosto netto; 4) un arbitro deve giudicare con lo stesso metro in qualunque minuto della partita; 5) Buffon ha giocato benissimo e sbagliato clamorosamente con dichiarazioni che non gli fanno onore, e che posso giustificare solo con la rabbia e l’adrenalina; non è stato, stavolta, il solito ottimo esempio; 6) dire che al Real i rigori si danno e ad altre squadre no è ragionamento infantile e semplicistico, esattamente come quando si sostiene  che, nel campionato italiano, la Juventus è sempre favorita eccetera; 7) tifare contro non sarà galante ma è assolutamente legittimo (in certi casi io lo ritengo addirittura doveroso); 8) la  Juventus ha metà italiani che la amano e metà che la odiano: capisco tanto gli uni quanto gli altri; 9) il Real, sostanzialmente, è più forte della Juventus; 10) il calcio non è mai banale, e la Roma (applausi) lo ha dimostrato.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *