Il bello del Natale

A me è toccato scrivere del brutto, ma se mi avessero assegnato il racconto sul “bello del Natale” avrei anche io, come ha fatto Maurizio Neri (vedasi “Il Piccolo” di venerdì 21), raccontato di chi fa qualcosa per gli altri. E lo fa tutto l’anno, senza aspettare per forza il periodo che ci invita a essere più buoni (ma perché, poi?). Ho scelto di pubblicare questa foto che ho scattato sabato: stiamo raccogliendo viveri da inviare nella missione che l’associazione L’Abbraccio di Fubine gestisce in Benin. Non è un’iniziativa natalizia: L’Abbraccio funziona sempre, non foss’altro perché  laggiù in Africa le emergenze sono quotidiane. Il successo della raccolta cibo (che avrà un seguito tra qualche settimana, a quanto pare) è dovuto alla generosità di molti, che ringrazio. Nel mare magnum del disinteresse, qualche buon cuore spicca: lo fa per chi è in Africa, ma anche per i tanti connazionali che non se la passano bene, per chi è malato, per chi ha semplicemente bisogno di un sorriso. Io sono convinto che aiutando gli altri si aiuta se stessi. Ed è bello. A Natale, sempre.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *