Un’ottima cosa (tra tante belle)

Ringrazio il pubblico di Quargnento che venerdì ha assistito alla commedia “Si siamo aggiustati tutti bene”, e quelli che sabato sono venuti a Fubine per lo spettacolo dei Due di Quinta e dei Valter Ego. Sono stati due momenti molto felici in una settimana che ha incluso “Il salotto del mandrogno” di mercoledì, evento per il quale continuo a ricevere complimenti (che condivido con i miei collaboratori e gli ospiti della serata). Tra le molte cose belle, ne voglio evidenziare una. Ieri mattina (domenica), ho avuto il privilegio di presentare il convegno degli Special Olympics, ovvero ragazzi che, affetti da disabilità, trovano riscatto attraverso lo sport. E’ difficile spiegare emozioni in poche righe: sappiate solo che ci sono straordinarie persone (famigliari, certo, ma anche volontari e operatori) che seguono atleti molto speciali, condividono con loro le delusioni per le sconfitte, le soddisfazioni per le vittorie ma, soprattutto, il piacere della partecipazione, dell’inclusione, della ricerca dell’eguaglianza. Ringrazio l’amico Marco Petrozzi per avermi coinvolto. A lui e ai partecipanti ai prossimi mondiali (marzo, a Dubai), l’augurio di splendidi risultati. Per ottenere i quali, in questo caso, non è fondamentale vincere.

Massimo Brusasco

View more posts from this author
2 thoughts on “Un’ottima cosa (tra tante belle)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *