Il “Salotto del Mandrogno” torna dal vivo. Succederà mercoledì 24 giugno 2020 al circolo La Familiare di viale Massobrio, Alessandria, dove, per chiudere la 18esima edizione, ospiteremo tutti i sindaci della città, a Cuttica di Revigliasco in giù. Oltre a loro, la cantante Mara Tinto, la “super ostetrica Betty Campese e l’eclettico don Pietro Sacchi. Ingresso gratuito, come d’abitudine.

L’emergenza Covid-19 ci aveva impedito, da marzo, di proseguire “Il Salotto del Mandrogno” nella versione consueta. Grazie a Massimo Canonico, abbiamo allestito un appuntamento quindicinale online, con diffusione successiva sul canale televisivo di Radio Gold (654 del digitale terrestre). E’ stato chiaramente un ripiego, ma ciò non ci ha impedito di ospitare eccellenti personaggi (il più noto: il cabarettista Diego Parassole), tra cui medici impegnati in prima linea per contrastare il virus.

—-

Dal 2002, al circolo Casetta di Alessandria (in via San Giovanni Bosco), conduco un talk show dedicato alla città e non solo. Una volta al mese, spazio a tutti quelli che hanno qualcosa da raccontare, da mostrare, da emozionare. E le sorprese non mancano mai. Lo può confermare il numeroso pubblico, avvezzo a seguire lo spettacolo impreziosito dalle musiche di Franco Rangone e Ginni Naclerio e dai contributi di Gianni Pasino e Ugo Boccassi. Nelle vare puntate abbiamo ospitato personaggi famosi e che lo sarebbero diventati; politici, ballerini, cantanti, scrittori, gente con qualcosa da dire e da mostrare. Ricordo soltanto serata dedicata a Baleta (storico locale cittadino), quella con i medici-artisti, quella con solo preti e suore, e poi ospiti del calibro di Diego Parassole, Massimo Poggio, Alberto Patrucco, Josè Altafini, Al Rangone, Gianni Coscia, Carlo Leva, giusto per citare alcuni “vip”, anche se spesso sono stati gli “sconosciuti” a sorprendere. Ci siamo divertiti e continueremo a farlo, col supporto anche di Radio Gold che trasmette, in differita, il nostro spettacolo.

Seguite programma e novità sulla pagina Facebook.

Salotto del Mandrogno - marzo 2016