Ciao Ginevra, ovunque tu sia

Ginevra Arnieri non c’è più. Avrebbe compiuto 7 anni a giugno. Se n’è andata, vinta dal Morbo di Krabbe, una malattia neurodegenerativa che impedisce al cervello di ricevere impulsi. E’ morta la notte scorsa, dopo una battaglia che ha impegnato, per sei anni, Michele e Veronica, genitori che non si sono mai arresi, che hanno combattuto contro la sventura, la burocrazia, gli infiniti ostacoli. E che cercarono rifugio nel discusso  Metodo Stamina  del professor Vannoni. Quando si è disperati nulla si lascia intentato. Michele e Veronica sono stati esempio di determinazione e costanza. Di amore vero. Di doverosa ribellione, attraverso l’impegno, alle diagnosi dei medici. Purtroppo la speranza se n’è andata in una notte che non è stata come tante. “Ginevra era serena, noi le stavamo accanto” mi ha detto Veronica, raccontandomi gli ultimi minuti di una figlia speciale, specialissima, di cui abbiamo spesso raccontato, cercando di  non darla vinta al destino.

rosa

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.