I cowboy in attesa

Oggi abbiamo messo la parola fine a un copione teatrale. Si intitola “Non si vede un Kansas” ed è il nuovo spettacolo di Marco e Mauro, il cui debutto era previsto per la primavera. Ci siamo presi un po’ più di tempo, per ovvi motivi. E’ stato un lungo lavoro iniziato lo scorso anno: un pezzo, poi un altro, poi una canzone, poi si ritorna indietro per modificare, poi viene in mente uno spunto e allora si scompagina, si reimposta. E’ un andirivieni di mail, visto che – ancor prima del virus – si lavora a distanza. “Non si vede un Kansas” è una parodia del mondo del West che, per l’occasione, è trasferito a Santhià e in vercellese di risaie e poc’altro. E’ l’ennesimo spettacolo che scrivo con (e per) Marco e Mauro e sono certo che loro sapranno aggiungere quel “quid” che esce dal copione e impreziosisce lo show. Mi auguro che presto vada in scena e che un pubblico numeroso lo possa apprezzare. I cowboy, quando si cimentano in duello, hanno ritmi lenti… Possono aspettare ancora un pochino.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.