Arrivederci col/dal/nel Salotto

Ieri sera, nello spazio aperto del circolo Galimberti, abbiamo chiuso un’altra stagione del Salotto del Mandrogno. Cominciammo a ottobre 2002. Da allora tante cose son cambiate, non la voglia – per quanto mi riguarda – di proporre uno spettacolo che mescola l’alto con il basso, il serio con il faceto, il disimpegno con l’attualità.

A fine stagione, i ringraziamenti sono prassi. Per me, però, è un piacere, anzi un onore, plaudire a chi mi ha seguito in quest’ultima annata. Parto da Piera Raiteri, ovviamente, che con Gianni Ravetti è stata l’ideatrice del Salotto. E poi, in ordine sparso, Primo Marin e il circolo Galimberti, Franco Rangone, Ezio Vescovo, Gianni Pasino, Tony Frisina. Naturalmente il pubblico, che ci segue sempre con attenzione. E poi Pietro Bianco di Video Servizi Tv, che ha mandato in onda, in diretta web, alcune puntate del talk show.

Non ci sarebbe spettacolo senza gli ospiti: abbiamo avuto politici, scrittori, musicisti, protagonisti della cronaca, alessandrini che si sono fatti apprezzare. A tutti un grazie per avere accettato l’invito. E ringrazio anche gli organi di informazione che hanno parlato o scritto di noi: svolgono un ruolo importante per fare conoscere la nostra piccola realtà salottiera che sta diventando una tradizione.

Ieri sera

Riguardo a ieri sera, sono stati con noi Dado Bargioni, Bruno Lulani, Vincenzo Costantino, Marina Feola, Giuseppe Ravetti, Mauro Arciduca, Matteo Bertolino, Sara Zanotto, oltre a Gianni Pasino e ai musicisti Ezio Vescovo, Franco Rangone e Gianluigi Bocchio.

Ci rivedremo a ottobre, credo. Per ora, buona estate. E fate i bravi.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.