Mese: Gennaio 2021

La presentazione del mio libro

Ho accolto ben volentieri l’invito della Biblioteca di Tortona per presentare il mio libro “Le mani del mago”. Purtroppo sarà soltanto un appuntamento in streaming ma, di questi tempi, bisogna accontentarsi

L’appuntamento è per venerdì 15 gennaio, alle ore 17.30 sul canale youtube della biblioteca stessa, sul cui sito, poi, si potrà rivedere.

Un grazie a Cinzia Rescia che mi dà modo di parlare di Sergio Viganò, il massaggiatore protagonista del libro (Bradipolibri editore) che non parla solo di calcio, ma anche del grande legame di amicizia tra il Viga e Roberto Mancini, attuale commissario tecnico della Nazionale di calcio.

Il libro è disponibile (o prenotabile) nelle libreria, oppure sui tradizionali canali web dedicati all’editoria. Si può anche richiedere alla mail acquisti@bradipolibri.it. Ma, prima, vi consiglio di dare un’occhiata alla presentazione… così non lo comprate a scatola chiusa.

Un anno fa

Un anno fa, l’8 gennaio, ho compiuto 50 anni. Ringrazio tutti quelli che oggi mi hanno fatto gli auguri, ma torno indietro di 12 mesi, quando la parola Covid non era nota, “lockdown” era da anglofoni, “distanziamento sociale” una follia e la cartina d’Italia era politica e fisica, semmai, non colorata di rosso, arancione e giallo.

Un anno fa, a quest’ora, si era in scena. Io con la Compagnia Teatrale Fubinese per presentare la commedia “Il racconto del conto della contessa” che, dopo quella data, purtroppo non è stata ripresa per evidenti motivi. Quella sera, grazie alla generosità degli invitati a teatro, riuscimmo a raccogliere fondi che la Sie, l’associazione a cui sono stati devoluti, ha utilizzato per acquistare una ricamatrice e una macchina per cucire professionale per allestire un laboratorio di sartoria in cui far lavorare persone appassionate di cucito, che possono godere di “borse lavoro”.

I macchinari sono stati acquistati e le signore sono all’opera (l’inaugurazione del laboratorio è solo rimandata). I progetti benefici della Sie continuano. E’ stato bello, la sera di un anno fa. Bello anche sapere che l’iniziativa ha avuto successo.

Ci aggrappiamo al passato, pur recente, per trarre spunti di positività in un 2021 che non inizia sotto i migliori auspici. Per fortuna siamo circondati di gente, come gli amici della Sie, che affrontano le difficoltà con idee, progetti, sorrisi. E possiamo rallegrarci un poco.

Una canzone per voi (ma soprattutto per noi)

Con la scusa di fare un regalo agli altri, l’abbiamo fatto a noi. A noi… che ci manca il palco, che ci piace cantare, che amiamo dire cose sensate facendo gli stupidi ma anche proporre idiozie restando seri. A noi, insomma. Il regalo che ci siamo fatti è una canzone che si potrebbe intitolare “Portiam nel 21” o, forse, “Ci salva il vaccino”. Non ci abbiamo ancora pensato e, a quanto pare, non ci penseremo. A noi è interessato farla, questa canzonetta. Dura poco, ha pure il video. Ci sono anche le parole a disposizione di chi, facendosi indubbiamente del male, la volesse cantare.

E’ l’augurio di buon anno della Compagnia Teatrale Fubinese. Il testo l’ho composto io, la voce è quella di Maurizio Ferrari e a tutto il resto, ma proprio a tutto, ha pensato Massimo Faletti, senza il quale saremmo qui a chiederci che cosa si potrebbe fare. Se avete voglia di ascoltare e vedere, il link è questo https://www.facebook.com/CompagniaTeatraleFubinese/videos/393687768395292

I commenti sono graditi, le condivisioni anche. Se non vi piace, però, fatevi gli affari vostri.