Autore: Massimo Brusasco

Due cosette sulla Compagnia teatrale

Lo scorso fine settimana, la Compagnia Teatrale Fubinese è stata doppiamente impegnata. Sabato sera, al Teatro dei Batù di Fubine, è stata proposta la replica di ‘D’annate donne‘, uno spettacolo che, diretto da Katia Bonifaci, è incentrato sul ruolo di alcune figure femminili che hanno lasciato un’impronta significativa nella storia.

Particolare tutt’altro che irrilevante: il ricavato è stato devoluto al centro antiviolenza Medea di Alessandria, rappresentato a Fubine dalla presidente Sarah Sclauzero, fresca di riconoscimento consegnatole dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Domenica, inoltre, la Compagnia ha collaborato alla realizzazione della caccia al tesoro nei comuni dell’Unione composta da Fubine, Ottiglio, Altavilla e Casorzo. Abbiamo intrattenuto i partecipanti al Museo del tranvai di Altavilla, proponendo un estratto dello spettacolo andato in scena lo scorso anno e intitolato ‘Il binario morto stava bene‘.

Sabato con le “D’annate donne”

Sabato 18 maggio  alle 21.15, al Teatro dei Batù di Fubine, la Compagnia Teatrale Fubinese replicherà lo spettacolo “D’annate donne”. L’idea e la regia sono di Katia Bonifaci, che ha coinvolto nel progetto tutte le donne della Compagnia Teatrale (e non solo), le quali daranno vita a figure femminili che hanno lasciato un’impronta nella storia. A introdurre, la presenza di un coro, che si rifà al teatro classico.

Dopo il successo conseguito a marzo, “D’annate donne” viene ripetuto nella speranza di dare soddisfazione a tutti quelli che, causa sold out, non hanno potuto assistere alla prima.  Per informazioni e prenotazioni: 392 2349719.

Salotto: le risate, la musica, le parole

Piccolo riassunto su quanto successo martedì al ‘Salotto del mandrogno’. Abbiamo ascoltato con grande attenzione la dottoressa Enza Palermo; ci siamo divertiti con don Ivo Piccinini e Chiara Castellana che si sono sfidati rispondendo a domande sulla religione; ci siamo emozionati con Silvestro Castellana; abbiamo riso con gli aneddoti di Marco Biorci e applaudito Alberto Del Sarto, autore di un libro benefico. E che dire dei “2+2 Cetra”, straordinari nel rendere omaggio al Quartetto Cetra?

Potete rivedere tutto se cercate il link sulla mia pagina Facebook. Troverete anche Gianni Pasino, Serena Imperatrice col suo oroscopo, i musicisti Ezio Vescovo, Franco Rangone e Gianni Nesto, ma anche gli interventi di Piercarlo Fabbio, Natalino Ferrari e Giordano Bovo…

Vabbè, è stata una puntata molto dinamica, l’ultima al chiuso. Perché la prossima, l’11 giugno, sarà sempre al circolo Galimberti di via Pochettini, ma nello spazio all’aperto. Poi ci potremo dare appuntamento al prossimo autunno… (e, come sempre, grazie a Tony Frisina per le foto e a Video Servizi Tv per la messa in onda).

Martedì 14 c’è il Salotto

Martedì 14 maggio alle ore 21.30, al circolo Galimberti, via Pochettini 3, Alessandria, nuova puntata del ‘Salotto del mandrogno’, talk show condotto da Massimo Brusasco, con il commento musicale di Ezio Vescovo, Franco Rangone e Gianni Nesto, l’oroscopo di Serena Imperatrice e le incursioni di Gianni Pasino. Ingresso gratuito.

Ospiti: don Ivo Piccinini, parroco di San Michele, coautore di un libro dedicato al sobborgo; Enza Palermo, medico, presidente Consulta pari opportunità; Marco Biorci, barzellettiere (e non solo); Vincenzo Pasino, ex assessore di Alessandria (racconterà la sua “particolare” vicenda giudiziaria); Silvestro Castellana, 90 anni, regista e attore; Chiara Castellana, insegnante; Alberto Del Sarto, autore di un libro dedicato all’associazione Idea; Erica Gigli, Christian Primavera, Luca Faraci e Simone Guarino: proporranno un omaggio al Quartetto Cetra.

E ci sarà la diretta sulla pagina Facebook ‘Video Servizi Tv’

Domenica la commedia a Ricaldone

Domenica 12 maggio, alle ore 21, a Ricaldone, teatro Umberto I (via Roma, 8), la Compagnia Teatrale Fubinese presenterà “Bacio bacio micio micio”, commedia scritta e diretta da Massimo Brusasco. Con: Elisabetta Abbà, Paolo Tafuri, Massimo Brusasco, Daniela Cassina, Franco Mordiglia e Marzia Camera; collaborazione di Lidia Mordiglia e Carla Spano.

Info e prenotazioni: 335 5891048.

TRAMA

‘Bacio bacio micio micio’ è una commedia che include suore, crocchette, amori non sempre corrisposti, vendite telefoniche, pigiami, tazze di tè, visite fiscali…

La scomparsa di un  gatto,  affidato in custodia, sconvolge i piani di Lucia, di suo marito Claudio e del vicino di casa,  il timido Beniamino. Ma le cose non vanno benissimo neanche per la portinaia, stanca della solitudine. Ad aggiungere guai provvede un presunto risolutore di problemi. Il tutto mentre Simona continua a proporre vantaggiosi contratti, trovando soddisfazione solo dopo un incidente stradale senza apparenti conseguenze.

Domani ci troverete con l’Aido

Come qualcuno saprà, a Fubine è nato un Gruppo Aido (Associazione italiana donatori organi), dedicato a Giancarlo Fracasso.

Dopo la costituzione del Gruppo, ad aprile, a cui è seguita un intervento in chiesa durante la Giornata delle donazioni, domani, 5 maggio, avremo quella che potremmo considerare la prima uscita “ufficiale”: Saremo presenti con un banchetto alla Fiera dell’Asparago di Fubine.

Potrete prendere informazioni sull’attività dell’Aido e, naturalmente, iscrivervi dando dunque il consenso alla donazione di organi. Non costa nulla e non chiediamo niente, se non un minimo di attenzione, se vi va (tra una bancarella e l’altra, un pranzo e una visita turistica…),

Il lattaio don Franco

Ho sempre in mente quando don Franco Cipriano ha debuttato con la nostra Compagnia Teatrali, con il grembiule da lattaio. Lo spettacolo si intitolava ‘Sera lunatica’, lo proponemmo in piazza Colombo, davanti alla chiesa dove, qualche mese prima, grazie a Bob Marchese ci cimentammo in ‘Assassinio nella cattedrale’ (il nuovo parroco era appena arrivato…).

Don Franco, classe 1954, è stato parroco di Fubine dal 2004 al 2007. Per la precisione al 3 maggio 2007, quando morì all’improvviso mentre stava discutendo di come pavimentare la piazzetta davanti alla chiesa del Carmine. In breve tempo, per ricordare il nostro amico sacerdote, la Compagnia Teatrale Fubinese si adoperò per la pavimentazione. E trovammo validi aiuti.

Nell’anniversario della morte, queste poche righe sono per ricordare un prete missionario, che ha operato in Togo, ha dato input all’associazione L’Abbraccio e ha portato linfa nuova in un paese che, purtroppo, ha avuto poco tempo per apprezzarlo (anche da attore).

Musica, non solo teatro

La Compagnia Teatrale Fubinese si concede una divagazione. E così propone, per sabato 4 maggio alle ore 21.30 al Teatro dei Batù di Fubine Monferrato, un concerto… coi fiocchi.

Protagonisti saranno Pierluigi Rossi al pianoforte e Carlo Fortunato alla fisarmonica. Proporranno colonne sonore di celebri film, spaziando dal repertorio di Morricone a quello di Piazzolla.

Prepariamoci, dunque, a una serata di grande qualità, su un palco che solitamente ospita il teatro (che tornerà il 18 con la replica di “D’annate donne”), nella speranza di avere la platea gremita come per gli spettacoli teatrali. Le prenotazioni confortano: se volete assicurarvi il posto non avete che da contattare il 392 2349719 (ingresso 7 euro).

I novant’anni di Silvestro

Celebro con qualche giorno di ritardo i novant’anni di Silvestro Castellana, alla cui festa (con rappresentazione annessa) ha partecipato anche una rappresentanza della Compagnia Teatrale Fubinese, che gli ha consegnato una targa.

Silvestro è una straordinaria persona che, anche grazie al teatro, si fa beffe dell’età. Ha fondato la compagnia Teatro Insieme con la quale ha proposto spettacoli “di spessore”, grazie anche all’apporto dei suoi famigliari, a cominciare dall’indimenticabile moglie Maria, per arrivare ai figli Chiara e Giovanni.

Con Silvestro, noi fubinesi abbiamo avuto molti contatti. E’ stato lui – come ha ricordato il nostro ex presidente Massimo Bosia – a volerci alla rassegna dell’ormai in disuso teatro del Vescovado; e a lui ci siamo rivolti non solo per impreziosire qualche cartellone di “Fubine Ridens”, ma anche per alcune lezioni di recitazione dedicate ai bambini.

Non potevamo non esserci, al Parvum di Alessandria, per festeggiare Silvestro Castellana, mescolandoci tra tutti quelli che, sul palco e non, lo hanno apprezzato e continuano a farlo.

‘Quattro divorzi’ e un po’ di applausi

Poche ore fa è andata in archivio la seconda replica di ‘Quattro divorzi e un matrimonio’, l’ultima proposta della Compagnia Teatrale Fubinese e appuntamento conclusivo di ‘Fubine Ridens’ (della rassegna avrò modo di scrivere).

Ringrazio il pubblico intervenuto, a cominciare da chi si è congratulato. I complimenti gratificano, le critiche costruttive aiutano, gli applausi e le risate (che – onestamente – non sono mancati né la prima né la seconda sera) restano il carburante necessario per chi, come noi, punta sulla comicità o, perlomeno, sul divertimento.

Ma il grazie va anzitutto ai miei compagni di palco e a chi ha lavorato dietro le quinte: Paolo Tafuri, Daniela Faletti, Franco Mordiglia, Daniela Cassina, Claudia Capra, Marina Roncati, Davide Russo, Flavia Bigotti, Lidia Mordiglia, Carla Spano e Massimo Faletti sono stati non solo decisivi per la riuscita dello spettacolo, ma anche ottimi e pazienti amici coi quali è stato un piacere condividere le serate di prove, malgrado le difficoltà che tutti quelli che fanno teatro ben conoscono.

Avremo un po’ di repliche, di questa e altre commedie. Segno evidente che la Compagnia Teatrale Fubinese sta attraversando un buon momento, per merito anche di chi, in oltre 40 anni di attività, ha innaffiato questa pianta che è cresciuta bene.