Mese: novembre 2018

“Gramigna” alla Soms del Cristo

Sono molto lieto di poter presentare il mio libro, “Il raduno dei Gramigna”, alla Soms del Cristo di corso Acqui, Alessandria. L’appuntamento è per oggi, venerdì, alle 18.15, con tanti ringraziamenti a Daniele Coloris che ha organizzato l’evento, con brindisi finale. Vi aspetto per raccontarvi le vicissitudini di Cosimo Gramigna che ha invitato, nel suo piccolo paese, tutti quelli che hanno il suo stesso cognome. E si presentano personaggi strampalati, tra cui componenti di una cosca mafiosa di piccolo cabotaggio. Il resto (ma non proprio tutto) ve lo racconterò… fra qualche ora. “Il raduno dei Gramigna” è edito da Edizioni della Goccia. Www.edizionidellagoccia.it è il sito utile per le prenotazioni.

“Fubinese dell’anno”, ci siamo

Sabato 1 dicembre, alle 21.15, in occasione del  terzo appuntamento della rassegna teatrale Fubine Ridens, sarà proclamato il “Fubinese dell’anno 2018”. E’ un premio che la Compagnia Teatrale Fubinese assegna a un personaggio che si è particolarmente distinto in ambito sociale, professionale, culturale o che, più in generale, ha operato a favore del paese. Nell’albo d’oro sono finiti, ad esempio, Pino Di Menza dell’associazione L’Abbraccio, Dina Fiori (che poi sarebbe diventata sindaco), Jacopo Garlasco, Andrea Filippelli, Andrea Desimone (per meriti professionali e di studio), ma anche  Mario Faletti e Angelo Balestrero, veterani dell’associazionismo, il benefattore Luigi Aluffo e Maria Luisa Varaldi, promotrice di progetti per i giovani. Lo scorso anno fu premiato Giuseppe Saglio, medico ematologo, autore di pubblicazioni scientifiche e meritevole di riconoscimenti anche all’estero.

Sabato, dunque, una nuova proclamazione, con la partecipazione di Massimo Bosia, presidente della Compagnia Teatrale Fubinese, e del sindaco di Fubine, Lino Pettazzi, che consegnerà al vincitore la “fibbia d’argento”, simbolo del Comune.

A seguire lo spettacolo, proposto dalla compagnia ‘L Lanternin dal ranaté di Trino Vercellese che proporrà la commedia “Le tre Marie” di Valerio Di Piramo.

“Si siamo” trovati molto bene

Ieri, a Trino Vercellese, la nostra commedia “Si siamo aggiustati tutti bene” ha incassato applausi e consensi. Successe già lo scorso anno con “I canonici”, ora una piacevole conferma, grazie all’impegno di una compagnia, al Lanternin dal ranaté, che organizza la rassegna teatrale a cui abbiamo partecipato, e a un pubblico evidentemente abituato ad andare a teatro. Non vi sembri una cosa da poco. Sabato prossimo, 1 dicembre, gli amici di Trino ricambieranno la visita: saranno ospiti di “Fubine Ridens” e, alle 21.15, nel Teatro dei Batù, proporranno la commedia “Le tre Marie” di Valerio Di Piramo. Mi auguro che Fubine sappia rispondere bene, soddisfacendo gli attori esattamente come noi, ieri, siamo stati soddisfatti. Perché noi “si siamo” trovati molto bene.

Tea…Trino

Il successo di Marco e Mauro al “Cab” di Torino, con spettacoli ai quali ho dato un contributo, sono un bel corroborante. Abbiamo insieme altri progetti, anche a lunga gittata: buon segno. Intanto, oggi, si torna in scena: la Compagnia Teatrale Fubinese sarà a Trino Vercellese (ore 17.30, Teatro Civico) per proporre la commedia “Si siamo aggiustati tutti bene”. Si parla di Coniolo, dei cavatori, di una storia vera successa non lontano da lì. Si ride per quasi due ore: quel che ci vuole per combattere il grigio di una domenica d’autunno.  Su questo sito, alla voce “Teatro”, tutte le informazioni sullo spettacolo.

Gramigna tra le ciliegie…

Rivarone è il paese delle ciliegie. Ma, per quanto mi riguarda, è soprattutto un luogo che, ormai da tempo, accoglie le mie iniziative, dal teatro ai libri. Ieri, a Rivarone, grazie all’associazione Arca, ho potuto presentare “Il raduno dei Gramigna”,  un romanzo che mi sta dando soddisfazioni. La serata è scorsa via rapidamente: significa che non ci siamo annoiati. E il pubblico ha partecipato attivamente, con domande, considerazioni, appunti. C’è stata interazione e questo è sempre un bel segno. Coi “Gramigna” vi do appuntamento per venerdì 30 novembre: alle ore 18.30, sarò ospite della Soms di corso Acqui, ad Alessandria. Prima le chiacchiere, poi l’aperitivo.

Treni, radio e un po’ di Vasco

Devo dire che il centro d’incontro Galimberti si presta molto per uno spettacolo come “Il salotto del mandrogno”. Ieri sera ne abbiamo avuto conferma. E penso che il pubblico abbia apprezzato la proposta, che è stata piuttosto varia. Inizio con Emanuela Falleti, campionessa mondiale (over 40) di doppio di tennis, finale con un Gianni Naclerio  inedito: ha perfino cantato “Albachiara” di Vasco Rossi. In mezzo, molte chiacchiere sull’epopea di Radio West (con Svisa, Paolo Tolu e Laura Bonato,  della quale abbiamo saputo che avrebbero voluto scritturarla per un film porno), sui treni (grazie ad Angelo Marinoni, Giordano Lucato e Giada Pippo), sulla Compagnia del carciofo (col professor Edgardo Rossi e due ragazzi dell’Itis Volta), sui prossimi spettacoli  al palatenda degli Orti (con Gianluca Valorio). Poi, al solito: risate, musica (Franco Rangone non delude mai), sorprese, le curiosità di Ugo Boccassi, le battute di Gianni Pasino… A me la serata è piaciuta, ma sono un po’ di parte. Capirete. Ps: ho riabbracciato Francesco Castellani, uno dei nostri affezionati fotografi: oggi torna in Portogallo, sono contento che, nella breve parentesi italiana, si sia ritagliato uno spazio per venirci a trovare.

Mercoledì sera il “Salotto”

Giada Pippo, Emanuela Falleti Giordano Lucato, Angelo Marinoni, Edgardo Rossi, gli attori della Compagnia del carciofo, Bruno ‘Svisa’ Annaratone, Paolo Tolu e Laura Bonato sanno i protagonisti del “Salotto del mandrogno”, il talk show che, da 17 anni, allieta gli alessandrini (almeno, così si dice…). L’appuntamento è per domani, mercoledì 21 novembre, alle ore 21.30, al centro d’incontro Galimberti, in via Pochettini 3, Alessandria. Vi aspetto con Gianni Pasino, Franco Rangone, Ugo Boccassi e Gianni Naclerio per una serata interessante, in cui si parlerà di treni, si celebrerà Radio West e si racconteranno molte altre cose. Vi aspettiamo… e ci “ascolteremo” su Radio Gold venerdì 23, alle 21.

Stasera torna “Fubine Ridens”

Giorgio Boccassi, straordinario attore della Coltelleria Einstein, sarà a Fubine stasera, sabato, nel ruolo di regista… e non solo. E’ lui, infatti, l’artefice della compagnia “Non ho capito” di Tortona che, alle ore 21.15, al Teatro dei Batù di via Longo, presenterà la commedia “La cantatrice calva e i suoi amici”, un omaggio a Ionesco, con spunti originali. E’ il secondo appuntamento della 22esima stagione di “Fubine Ridens”, la rassegna di teatro brillante organizzata dalla Compagnia Teatrale Fubinese, col patrocinio del Comune.  Nel cast: Federico Bagnasco, Christian Bisio, Fabio Cutaia, Eros Pittacolo, Giovanna Rondonotti, Maria Adele Ruffini. Ingresso 7 euro e, ancora per stasera, possibilità di sottoscrivere l’abbonamento per l’intera stagione. Se volete prenotare il posto: 335 7291099 oppure massimobrusasco@libero.it.

Ps: e domani, alle 15, saremo a Valle San Bartolomeo, nella sede dell’associazione Amici della Valle, per proporre “Va là che vai bene”, spettacolo di musica e cabaret.

Aperitivo coi “Gramigna”

Oggi, venerdì 16 novembre, alle ore 18.30, avrà il piacere di inaugurare il cartellone degli “Aperitivi letterari” organizzati a Terruggia (Alessandria) dalla Pro loco e dalla Biblioteca. Appuntamento al Teatro delle Muse. Sarà l’occasione per presentare “Il raduno dei Gramigna”, il libro che ho scritto per le Edizioni della Goccia, e che potete acquistare contattando l’editore stesso (www.edizionidellagoccia.it, 338 1423649) oppure i canonici canali di vendita online (ma non dimenticatevi di fare un salto in libreria!). Naturalmente, l’incontro si concluderà con un aperitivo. Per notizie sul libro, potete consultare questo sito.

Il 21 il “Salotto”: gli ospiti

Mercoledì 21 novembre, seconda puntata della 17esima stagione del “Salotto del mandrogno”, nella nuova sede del centro d’incontro Galimberti, in via Pochettini. Mi avvarrò come sempre della  collaborazione dei musicisti Gianni Naclerio e Franco Rangone e degli opinionisti Ugo Boccassi e Gianni Pasino. Inizio ore 21.30, ingresso gratuito. Ogni puntata è dedicata a un mezzo di trasporto: stavolta tocca ai treni.

Ospiti:

Giada Pippo, pendolare; Giordano Lucato della Lucato Termica (ditta di Castelletto Monferrato che ripara locomotive d’epoca); Angelo Marinoni, esperto di treni e ferrovie. E poi: Manuela Falleti, neo campionessa mondiale di tennis (over 40, in doppio), e Edgardo Rossi, docente, scrittore e anima della Compagnia del carciofo (saranno presenti anche alcuni giovani attori).

Sarà celebrata anche Radio West con Paolo Tolu, Bruno ‘Svisa’ Annaratone, Laura Bonato e alcuni deejay della storica emittente.

Radio Gold registrerà la puntata che la manderà in onda venerdì 23 alle ore 21.