Tag: corrida

Corridere

Corridere è un verbo che mi piace. Coniuga la parola Corrida  al ridere. Ieri sera, in effetti, la Corrida ci ha fatto ridere (con barzellette, gag, situazioni brillanti), consentendoci di trascorrere piacevoli momenti fubinesi, e di sostenere l’oratorio. A nome della Compagnia Teatrale, artefice dello spettacolo, ringrazio tutti quelli che hanno concorso al successo, a cominciare da chi, con più o meno sfrontatezza, si è messo in gioco salendo sul palco, per arrivare ai tecnici e a quelli che hanno lavorato per gli allestimenti. Senza gioco di squadra si realizza   poco, e senza quella sana follia che anima molti dei protagonisti non si otterrebbe un risultato come quello conseguito. Grazie, infine, al pubblico: numeroso, partecipe, fantastico. Non importa chi ha vinto o chi è stato premiato: secondo me è stato il successo del paese. E giovedì sera, ai campi Cerrina, debutterà la patronale, con i ragazzi del Centro estivo, che della Corrida sono fedelissimi.

Felizzano, tanta roba (e Corrida)

Ci stupimmo per il gran numero di sedie messe in piazza, accusando di ottimismo gli organizzatori. Invece hanno avuto ragione loro, per fortuna. Felizzano, domenica sera: un sacco di gente per la nostra commedia, che quasi le sedie (tante, appunto)  non sono state sufficienti. Che dire se non “grazie” a tutti quelli che sono venuti ad assistere a “Si siamo aggiustati tutti bene”, la commedia della Compagnia Teatrale Fubinese… E’ stata una bellissima serata in una splendida cornice, com’è piazza Paolo Ercole; risate, applausi… insomma, tutto quello che chi recita si augura. Non ci resta che sperare di ripetere il successo sabato 28 a luglio, a Garbagna, paese in cui siamo una novità assoluta. E,  a proposito di appuntamenti: domani, martedì 24, in piazzetta Croce rossa a Fubine, torna “La corrida”, con i “dilettanti allo sbaraglio” pronti a stupire… e non aggiungo altro.

Torna la Corrida, state pronti

La Corrida, lo spettacolo dei “dilettanti allo sbaraglio”, torna martedì 24 luglio, con l’organizzazione della Compagnia Teatrale Fubinese. Dopo due anni, abbandoniamo la festa patronale per tornare… dove siamo nati, ovvero nella piazzetta della Croce rossa di Fubine. Le iscrizioni (gratuite) sono aperte: cantanti, attori, barzellettieri, fantasisti… tutto va bene per cimentarsi al cospetto di un pubblico preparato al peggio. Si comincerà alle 21.30; chi volesse partecipare non ha che da contattarmi, scrivendo a massimobrusasco@libero.it.

Corrida fubinese, il ritorno

La Corrida fubinese torna… a casa. Dopo due anni in cui è stata ospite nell’ambito della festa patronale, il nostro spettacolo dei “dilettanti allo sbaraglio” riparte da piazzetta Mortara, nel cuore del paese. Succederà martedì 24 luglio, alle ore 21.30, con la regia della Compagnia Teatrale Fubinese. Le iscrizioni sono già aperte: cerchiamo barzellettieri, cantanti, ballerini, fantastisti… e, in generale, gente che abbia voglia di divertirsi con noi. Ovviamente è tutto gratuito. Contattatemi: massimobrusasco@libero.it e vi spiegherò i dettagli.

Due serate un po’ speciali

Prima la Corrida a Fubine, poi lo spettacolo a Frascaro. Agosto è iniziato con due spettacoli che hanno portato allegria, risate, musica. E che il pubblico di entrambi i paesi pare abbia molto apprezzato. La Corrida porta dà un palco a chi vuole esibirsi e, magari, di solito non lo fa: sono lieto che abbiano partecipato “insospettabili”, che hanno deciso di mettersi in gioco. A loro va il mio grazie speciale, che estendo a tutti quelli che, davanti o dietro le quinte, hanno contribuito al successo dell’iniziativa. A Frascaro, venerdì sera, io, Massimo Faletti e Maurizio Ferrari abbiamo presentato il nostro “Va là che vai bene”, musica, cabaret, amenità varie per trascorrere un’ora e mezza divertente. Questa, almeno, è stata la nostra intenzione. Siamo contenti di esserci esibiti davanti a molta gente in un paese “amico” dove ormai ci consideriamo quasi di casa.

Vi aspetto stasera alla Corrida

C’è fermento. Si dice sempre così, mi pare. Stavolta però c’è davvero. E’ quel misto di attesa e curiosità. Succede anche quest’anno prima della Corrida, lo spettacolo dei “dilettanti allo sbaraglio” che torna stasera, martedì, nell’ambito della festa patronale di Fubine. Francamente non so bene cosa succederà: ho sentito prove di canto, visto gente recitare, mi dicono di balletti. Mi risulta che sul palco salgano veterani ma anche debuttanti assoluti. Diciamo che sono curioso quanto molti di voi. La novità  sarà la band dal vivo, che aggiunge valore allo spettacolo. L’ingresso è a offerta  libera, con parte del ricavato la Compagnia Teatrale Fubinese, che promuove la serata su input della Pro loco, andrà a sostenere le attività dell’oratorio.

Corrida, ci stiamo preparando

C’è voglia di partecipare, di divertirsi, di condividere. Lo si farà, anche quest’anno, in una serata speciale, quella della “Corrida” che torna nell’ambito della festa patronale di Fubine, sulla scorta del successo del 2016. L’appuntamento è per martedì 1 agosto, ai campi Cerrina. La Compagnia Teatrale Fubinese sta lavorando sodo per proporre uno spettacolo adeguato alle attese. E, posso annunciarlo fin d’ora, oltre a “inevitabili conferme”, avremo nuove proposte che garantiscono divertimento. Non solo: per la prima volta, il cast sarà impreziosito dalla band che, dal vivo, accompagnerà quelli che vorranno cantare. Non vi anticipo altro, per ora. Ma voi state pronti al peggio.

 

A Corrida conclusa

Ho fatto trascorrere 24 ore, prima del bilancio della Corrida organizzata dalla Compagnia Teatrale Fubinese (festa patronale di Fubine, 2 agosto). Sono servite, le 24 ore dico, per cercare di metabolizzare. E ho capito che le cose che ho in mente stasera sono le stesse di ieri. Non tutto è stato perfetto, i tempi si sono dilatati, ci siamo confrontati con la necessità di riempire uno spazio molto ampio, lo spettacolo ha avuto qualche momento di flessione… Però ci sono anche stati molti complimenti;   ho visto gente ridere di gusto e artisti ormai di “chiara fama” che si sono alternati a ragazzini al debutto. Ho anche  apprezzato il lavoro di tecnici, addetti al palco, gente di supporto, senza la quale lo spettacolo non si sarebbe potuto svolgere; e ho anche plaudito a chi si è messo in gioco, sfidando se stesso e il pubblico. Non ultimo aspetto: abbiamo raccolto 802 euro di offerte, che devolveremo all’oratorio di Fubine. Insomma, dopo tre ore di show, sono uscito dal mio tubo-simil-VeloOk (grazie a Cesare per il costume!) ch’ero soddisfatto. Lo sono ancora, pur nella consapevolezza che si può fare meglio. Lo stimolo al miglioramento sarà fondamentale per farci tornare sul palco l’anno prossimo. Se vi pare una minaccia, sappiate che lo è. (ps: non è escluso che vi racconti qualcos’altro in un post successivo: è una minaccia anche questa).

corrida1

 

Il senso e il non senso della Corrida (di stasera)

Avete presente quando una trasmissione, per il solo motivo che  funziona su Raitré, viene promossa su Raiuno? Alla “Corrida fubinese” è successa più o meno la stessa cosa. La Pro loco ci ha voluto per la festa patronale. E stasera, martedì, noi della Compagnia Teatrale Fubinese e, in generale, tutti quelli che concorrono allo spettacolo, avremo la grande ribalta (ore 21.30, area Cerrina, ingresso gratuito; eventuali offerte saranno devolute all’oratorio). Sarà un bel test, indubbiamente affascinante: lasciamo la nostra “parva sed apta” sede consueta e andiamo “sul largo”. Ci ingrandiamo per garantire sempre il peggio: è una promessa. “La Corrida” è lo show del non senso, che però un senso ce l’ha: vuole fare divertire con genuinità, poche pretese, leggerezza. Partiamo per realizzare uno spettacolo con queste caratteristiche, senza dimenticare che, comunque, Fubine è una fucina di talenti e, vi assicuro, ne avremo la prova tra poche ore. Per il momento posso dirvi che ad aprire la serata sarà il campione in carica, il grande Dario Biollo, indiscusso vincitore del 2015, senza il quale “La Corrida” sarebbe tutta un’altra cosa. Vi aspettiamo, naturalmente: se avete strumenti per fare rumore… portateli, che vi daremo occasione per usarli.

dario