“Fubinese dell’anno”, ci siamo

Sabato 1 dicembre, alle 21.15, in occasione del  terzo appuntamento della rassegna teatrale Fubine Ridens, sarà proclamato il “Fubinese dell’anno 2018”. E’ un premio che la Compagnia Teatrale Fubinese assegna a un personaggio che si è particolarmente distinto in ambito sociale, professionale, culturale o che, più in generale, ha operato a favore del paese. Nell’albo d’oro sono finiti, ad esempio, Pino Di Menza dell’associazione L’Abbraccio, Dina Fiori (che poi sarebbe diventata sindaco), Jacopo Garlasco, Andrea Filippelli, Andrea Desimone (per meriti professionali e di studio), ma anche  Mario Faletti e Angelo Balestrero, veterani dell’associazionismo, il benefattore Luigi Aluffo e Maria Luisa Varaldi, promotrice di progetti per i giovani. Lo scorso anno fu premiato Giuseppe Saglio, medico ematologo, autore di pubblicazioni scientifiche e meritevole di riconoscimenti anche all’estero.

Sabato, dunque, una nuova proclamazione, con la partecipazione di Massimo Bosia, presidente della Compagnia Teatrale Fubinese, e del sindaco di Fubine, Lino Pettazzi, che consegnerà al vincitore la “fibbia d’argento”, simbolo del Comune.

A seguire lo spettacolo, proposto dalla compagnia ‘L Lanternin dal ranaté di Trino Vercellese che proporrà la commedia “Le tre Marie” di Valerio Di Piramo.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.