Cose pallose di pallone (2)

  1. Difficile dire chi merita e chi no. Certamente l’Atalanta ha meritato il posto in Champions per come gioca e il Milan per la filosofia sposata dalla società in più occasioni. Ben lieto, da tifoso, che la quarta squadra sia la Juventus, certamente più fortunata del Napoli (che però aveva il destino nelle proprie mani). Non dimentico, però, che il Napoli rinunciò alla trasferta torinese in modo perlomeno discutibile; quindi non è che la sua esclusione dalla Champions mi commuova troppo.
  2. Gli interisti hanno sempre odiato Conte e ora ce l’hanno col presidente che non gli promette una squadra all’altezza e difendono il tecnico che rescinde il contratto (con faraonica buonuscita). Posto che Conte, a mio parere, è uno dei migliori allenatori, almeno dal punto di vista temperamentale, è curioso il mutare del vento… Tra l’altro, quando si critica un presidente, non si pensa quasi mai all’alternativa. Ad esempio al Torino: i tifosi ce l’hanno con Cairo, ma senza di lui cosa sarebbe? Tra l’altro ora ha ingaggiato Juric: ottimo, direi.
  3. Donnarumma ha perso la grande occasione di diventare il leader indiscusso del Milan per chissà quanti anni. Bene ha fatto il Milan a lasciarlo andare e a non cedere al ricatto di Raiola. Economicamente, per il Milan, è stato un disastro, però, così come sarà un affare per chi lo ingaggerà. Potrebbe/dovrebbe farlo la Juve: moralmente, però, sarebbe sbagliato (tanto più che un portiere ce l’ha e pure forte).

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.