Lode al calciomercato

Finita l’ansia (relativa, in verità) per l’elezione del presidente della Repubblica (i commenti non richiesti potrei farli in futuro), è cominciata, anzi continuata, quella del calciomercato. Fino a ieri, quando le trattative si sono concluse.

Il calciomercato è meraviglioso. Ti culla, ti regala speranze, ti vende più illusioni che solide realtà. In generale, ti fa sognare con i (tanti) soldi degli altri. Ti dà pathos, adrenalina, voglia di rivedere immediatamente la tua squadra, che fino al giorno prima t’ha fatto dire le peggio cose, perché pensi che si sia rinforzata grazie a un giovane esterno ucraino di cui si dice un gran bene.

Verrà il giorno in cui qualcuno salterà su certificando che il calciomercato è preferibile al calcio. E andrà a finire che, prima o poi, ci sarà chi si rammaricherà se una partita, come una pubblicità che si inserisce in un film, dovesse interrompere il rito delle contrattazioni.

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.