L’albero di Angela

Vittorio Franzoi era un ex detenuto; nell’aprile 2017, venne ucciso ai giardini della stazione di Alessandria con una bottigliata. La sua colpa era difendere Angela, una donna solita prestare aiuto ai poveri. Angela continua nella sua lodevole attività. E nel luogo del delitto “cura” quello che ha definito “l’albero dei poveri”. Il 23 dicembre sarà addobbato, in versione natalizia, con i regali che Angela, in questi giorni sta raccogliendo da benefattori o acquistando lei stessa. Lo fa per ricordare Franzoi, che si immolò per lei, ma anche per dare una mano alle troppe persone in difficoltà. Sono andato a trovare Angela, alle prese con il confezionamento dei regali. E’ una donna un po’ speciale, la cui storia, speciale anch’essa, ho raccontato sul “Piccolo”, sperando possa servire a risvegliare coscienze assopite…

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.