Faremo la “busiunà”

Lo scorso anno, a Fubine si svolse la festa di Carnevale, il Martedì grasso, in controtendenza rispetto ad altri paesi. Fu un evento in tono minore, per ovvie ragioni dovute a Covid che, comunque, stava già condizionando la nostra vita.

Quest’anno torneremo. Non ci sarà alcuna manifestazione pubblica, però non rinunceremo alla “busiunà”, la tradizionale poesia satirica. Pur nella convinzione (come da precedente post) che il teatro si può fare solo col pubblico (la “busiunà” non è teatro, d’altronde), abbiamo pensato che è bene non interrompere la tradizione, non solo per dare una parvenza di normalità, ma anche per portare buonumore (se possibile), tanto più che la tecnologia ce lo consente.

Martedì 16 febbraio alle ore 21, saremo in diretta Facebook. Come e dove ve lo faremo sapere. Intanto mi piace annunciarvi che ci saremo. Sperando di farvi cosa gradita. Non lo fosse, sarà sufficiente non collegarsi.

Massimo Brusasco

View more posts from this author
One thought on “Faremo la “busiunà”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.