Tag: fubine ridens

Sabato con “Fubine Ridens”

Torna domani, sabato 23, “Fubine Ridens”, la rassegna di teatro brillante organizzata dalla Compagnia Teatrale Fubinese. Alle ore 21.15, al Teatro dei Batù di via Longo, a Fubine, spazio alla compagnia astigiana “I fafiuché di Silvana” che presenterà la commedia “San Vespasiano”. Spazio dunque alla tradizione più verace del teatro popolare, con spunti in dialetto e divertente semplicità. Avremo occasione di trascorrere un paio d’ore piacevoli e spensierate, grazie a un sodalizio decisamente collaudato che, per la prima volta, calca il palcoscenico fubinese. Ingresso 7 euro, per prenotazioni 335 7291099, oppure massimobrusasco@libero.it.

In cinque per farvi ridere

Dopo la piacevole serata di ieri a Quargnento (grazie a tutti gli intervenuti!), la Compagnia Teatrale Fubinese torna protagonista stasera, seppur di riflesso. Per la rassegna “Fubine Ridens”, alle ore 21.15 al Teatro dei Batù di via Longo a Fubine, spazio al cabaret con I Due di Quinta e i Valter Ego che uniranno le forze per proporre due ore divertenti. Sono molto di parte: nei Valter Ego ci sono anche io (con Valter Nicoletta e Moreno Mantoan), mentre dei Due di Quinta (Enrico Bossotto e Gaetano Di Natale) sono autore. Ovvio, allora, che spero siate numerosi. Noi saremo in scena in cinque per cercare di farvi ridere… Di posto ce n’è ancora. Se volete prenotare: 335 7291099.

Stasera torna “Fubine Ridens”

Giorgio Boccassi, straordinario attore della Coltelleria Einstein, sarà a Fubine stasera, sabato, nel ruolo di regista… e non solo. E’ lui, infatti, l’artefice della compagnia “Non ho capito” di Tortona che, alle ore 21.15, al Teatro dei Batù di via Longo, presenterà la commedia “La cantatrice calva e i suoi amici”, un omaggio a Ionesco, con spunti originali. E’ il secondo appuntamento della 22esima stagione di “Fubine Ridens”, la rassegna di teatro brillante organizzata dalla Compagnia Teatrale Fubinese, col patrocinio del Comune.  Nel cast: Federico Bagnasco, Christian Bisio, Fabio Cutaia, Eros Pittacolo, Giovanna Rondonotti, Maria Adele Ruffini. Ingresso 7 euro e, ancora per stasera, possibilità di sottoscrivere l’abbonamento per l’intera stagione. Se volete prenotare il posto: 335 7291099 oppure massimobrusasco@libero.it.

Ps: e domani, alle 15, saremo a Valle San Bartolomeo, nella sede dell’associazione Amici della Valle, per proporre “Va là che vai bene”, spettacolo di musica e cabaret.

Non si può chiedere di più

Non si può chiedere di più a un inizio di stagione teatrale. Salone pieno, commedia divertente, interpretazione di spessore. “Quel solito sabato” di Francesca Angeli, con i Rouge et Noir (ovvero Monica Carelli e Angelo Marasco), è stato uno spettacolo esilarante, a detta dei numerosi intervenuti. Siamo lieti, noi della Compagnia Teatrale Fubinese, di avere cominciato alla grande la 22esima rassegna Fubine Ridens. Non ci resta che sperare in successi analoghi, a cominciare dalla prossima serata, il 17 novembre, con la compagnia “Non ho capito” di Tortona, diretta da Giorgio Boccassi.

Sabato 24 c’è Fubine Ridens

Dopo il rinvio di sabato scorso a causa di un lutto che ha colpito la compagnia ospite, domani, sabato 24 marzo,  torna Fubine Ridens, con il recupero dello spettacolo di 7 giorni fa. Alle ore 21.15, sul palco del Teatro dei Batù salirà la Compagnia di Prosa di Quattordio per proporre la commedia “Caviale e lenticchie”, divertente testo di Scarnicci e Tarabusi. Ingresso 7 euro. Vi invitiamo a prenotare telefonando allo 0131 778461 o a inviare una mail a massimobrusasco@libero.it.

Di seguito, la nota inviata dalla Compagnia relativa allo spettacolo.

C’è tutta la passione e l’impegno in questa compagnia Amatoriale nel fare Teatro e cercare di farlo bene , ciò vuol dire dedicarsi con serietà e gli attori di questa commedia farsesca lo sanno .Tutto si svolge all’interno di una casa un pò sbilenca e malconcia dove vive una famiglia dedita più a cercare di come ingannare il prossimo che a trovare un lavoro capace di  sfamare tutti .
Sembra di vedere quasi un film in costume di Totò, sempre alle prese con la furbizia e la fame atavica.
Dentro questa fatisciente dimora ci vivono dei personaggi variegati come un sedicente commendatore , padre padrone in cerca di truffe , e con Lui una convivente che alla fine sposa,  ed una figlia ,  frustrate dalla vita miseranda che l’uomo costringe loro a vivere.
E’ un porto di mare la casa , un ricettacolo di strampalati personaggi in cerca di fortuna . di riparo , di avventure . Chi vuole impietosire i nobili benefattori  , chi ancora approfittare della confusione per adescare . L’impianto è semplice ,basta creare equivoci ed il gioco è fatto. La trama è divertente , risulta datata rispetto ai giorni nostri , ma gradevole , d’altronde il Teatro è anche evasione.

Anche Dario sul palco con Fede

Il pubblico di Fubine Ridens, ieri sera, ha scoperto la simpatia di Dario Biollo, diventato, d’un tratto, la spalla di Federica Sassaroli. Chiamato sul palco, ha impreziosito con verve e spontaneità una delle simpatiche gag con cui  l’attrice-cabarettista ha “alleggerito” uno spettacolo di temi importanti, partendo dalla scoperta della malattia e dalla rabbiosa reazione di chi è oggetto di una diagnosi implacabile. Federica, con “Lei non sa chi sono io”, ha messo in mostra il meglio del proprio repertorio, mescolando il serio al faceto, l’introspezione al paradosso. Abbiamo riso e riflettuto. Con o senza Biollo, è stata una serata speciale, resa tale da un’attrice meritevole di palcoscenici ben più prestigiosi del nostro.

Domenica sera c’è Fubine Ridens

Eccezionalmente di domenica e con una straordinaria artista. Domani, 11 febbraio, torna Fubine Ridens e lo fa ospitando Federica Sassaroli, attrice-cabarettista che il pubblico della nostra rassegna ha già imparato a conoscere. Alle ore 21.15 al Teatro dei Batù presenterà il suo nuovo spettacolo “Lei non sa chi sono io”, un divertente spaccato sulla sanità e il nostro rapporto con essa. Poi, naturalmente, ci sarà molto del mondo della Sassaroli, artista poliedrica, divertente, bravissima. Vi aspettiamo a teatro per una serata per la quale, originariamente, era prevista la commedia della compagnia Semp i Rusu di Casale Popolo, impossibilitata a partecipare. La Compagnia Teatrale Fubinese, che organizza la rassegna, l’ha rimpiazzata  come meglio non avrebbe potuto.

 

Cambio programma, c’è Federica

Cambio di programma per la rassegna Fubine Ridens. Domenica 11 febbraio, alle ore 21.15, al Teatro dei Batù di Fubine si esibirà la nota cabarettista-attrice Federica Sassaroli, che presenterà lo spettacolo “Lei non sa chi sono io”. Siamo molto lieti di ospitare Federica, la cui bravura è già stata apprezzata a Fubine: si tratta dunque di un gradito ritorno, con uno show pressoché inedito, che ci farà ridere e riflettere, divertire e commuovere. La Sassaroli sostituisce la compagnia “Semp i rusu” di Casale Popolo impossibilitata a partecipare alla rassegna. Vi aspettiamo l’11, per una serata speciale con Fubine Ridens che, stavolta, trasloca la domenica.

Partenza alla grande

Il debutto della 21esima edizione di Fubine Ridens è stato come sperato: platea gremita e applausi per uno spettacolo decisamente divertente. Ce lo ha proposto Pippo Romano, cabarettista siciliano di nascita e torinese di adozione, che, al Teatro dei Batù di Fubine, ha portato in scena i personaggi più caratteristici del suo collaudato repertorio. Pippo non è solo un comico, ma anche un eccellente cantante e ha dato ampia prova di bravura. Siamo contenti, noi della Compagnia Teatrale Fubinese, che l’esordio sia stato così spumeggiante. La rassegna è appena iniziata e avremo modo di divertirci. Prossimo appuntamento il 18 novembre con la compagnia della scuola del teatro Baretti di Torino.

Fubine Ridens, e si comincia

Domani, sabato 21 ottobre, debutterà la 21esima edizione di Fubine Ridens. E lo farà con Pippo Romano, un cabarettista torinese (di importazione, direbbe lui) di grande effetto, come ho già potuto constatare più volte. La Compagnia Teatrale Fubinese, che organizza la manifestazione patrocinata dal Comune, vi aspetta dalle 21.15 al Teatro dei Batù di Fubine. Il biglietto, come ormai da molti anni, costa 7  euro; chi volesse sottoscrivere l’abbonamento a tutti e sette gli spettacoli della rassegna può farlo pagando 35 euro.