Tag: fubinese dell’anno

Enzo Bo è il “Fubinese dell’anno”

Enzo Bo è il “Fubinese dell’anno 2018”. Credo sia un premio meritato per il grande impegno profuso ormai da anni da Enzo, al servizio dei compaesani per conto dell’Avis e della Croce rossa. E’ un punto di riferimento importante. la “Fibbia d’argento”, che consegniamo al vincitore (grazie anche al Comune), è un premio dall’esclusivo valore simbolico ma “moralmente importante”, come ci ha ricordato, giusto poche ore fa, Giuseppe Saglio, il medico che la vinse nel 2017. La consegna a Enzo Bo è avvenuta ieri, al termine della commedia “Le tre Marie”, proposta dalla compagnia ‘L Lantarnin dal Ranaté di Trino Vercellese: una pièce divertente, una bella serata. Culminata col brindisi prenatalizio. (E un grazie a Chiara Longo per la foto).

Stasera con “Tre Marie”

Stasera, sabato, alle ore 21.15, terzo appuntamento della 22esima rassegna “Fubine Ridens” al Teatro dei Batù di Fubine. Ci divertiremo con la compagnia ‘L Lanternin dal Ranaté che proporrà la commedia “Le tre Marie” di Valerio Di Piramo, uno degli autori più interessanti autori contemporanei  nel mondo del teatro brillante. Ne avremo prova grazie a un sodalizio col quale, da qualche anno, abbiamo stretto un piacevole rapporto di collaborazione. La serata odierna sarà arricchita anche dal brindisi finale (con scambio di auguri natalizi… un po’ in anticipo) e, soprattutto, dalla consegna del premio “Fubinese dell’anno”, un appuntamento al quale teniamo molto perché viene attribuito a un nostro compaesano che si è particolarmente distinto in ambito sociale, culturale, professionale.

Giuseppe Saglio è “Fubinese dell’anno”

L’ematologo Giuseppe Saglio, medico che ha all’attivo pubblicazioni e prestigiosi riconoscimento anche all’estero, è stato proclamato “Fubinese dell’anno 2017”. La premiazione è avvenuta sabato 2 dicembre nel corso della rassegna Fubine Ridens, che ha ospitato la Compagnia della Juta di Arquata Scrivia artefice della commedia “Quando la moglie è in vacanza”. Il premio, ideato dalla Compagnia Teatrale Fubinese, col supporto del Comune, ogni anno celebra un personaggio che si è particolarmente distinto per meriti artistici, professionali o per l’impegno a favore del paese. Saglio, malgrado la prestigiosa carriera, ha sempre riservato attenzione a Fubine e ai fubinesi. Il premio, consistente in una fibbia d’argento (simbolo del Comune), è stato consegnato dal sindaco Dina Fiori, dal vicesindaco Piero Longo e dal presidente della Compagnia Teatrale, Massimo Bosia. Sul palco anche Andrea Desimone, vincitore nel 2016.  A chiudere la serata, un brindisi con gli spettatori che hanno gremito il teatro.