Tag: salotto

Mercoledì 21 il Salotto: gli ospiti

La rinata band Western Comfort e la compagnia teatrale Coltelleria Einstein (con Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola) saranno tra gli ospiti del Salotto del mandrogno, il talk show che andrà in scena mercoledì 21 febbraio, alle ore 21.30, al circolo La Familiare di viale Massobrio (ingresso libero). Sul palco anche il pilota di aerei Enrico Prato, l’imprenditrice Ursula Stor  (una svizzera che ha aperto un agriturismo a Ponti, dopo essersi innamorata della nostra zona), la modella Valeria Silvani, il fotografo Alessandro Caramagna e Simona Robotti che amministra  uno dei più importanti fans club mondiali sui social dell’attore  Tom Hiddleston. Una serata molto ricca, dunque, con filo conduttore ‘il  mondo’, inteso come carta dei tarocchi. Al termine, degustazione dei salumi di Cereda di Castellazzo e del vino della cantina di Ricaldone. Con me sul palco, i musicisti Gianni Naclerio e Franco Rangone, Ugo Boccassi e Gianni Pasinò, che proporrà una porzione della ‘businà’ carnevalesca. Radio Gold registrerà la puntata che manderà in onda lunedì 26 alle ore 21 sugli 88.8 e 89.1. fm.

 

“Salotto”, mi sono divertito

E’ chiaro che sono di parte, ma la puntata del “Salotto del mandrogno” di ieri sera l’ho trovata particolarmente simpatica. Al Rangone è un mattatore e si sa; il dialetto ha sempre fascino; Ferruccio Reposi è un barzellettiere affidabile; ed Elisa  Chiara, cooperante in Burkina Faso, e Paolo Piacenza e Damaso Damasio, reduci da una “vacanza” a meno 60 sotto zero, in Siberia, sono protagonisti di storie di grande interesse. E poi Ugo Boccassi e Gianni Pasino e Franco Rangone, e un sublime Domenico Solio, chiamato all’ultimo a rimpiazzare Gianni Naclerio (a cui auguriamo pronta guarigione..). C’era anche Fabrizio Pozzi di grigionline.com, e una parentesi è stata dedicata alla premiazione dello “Sportivo provinciale”, il referendum del “Piccolo” (ospiti la giornalista Mimma Caligaris e i tre vincitori: il pilota Alessandro Pier Guidi, la ginnasta Arianna Rocca e l’allenatore Adriano Gadoni, in rappresentanza del  pugile Luciano Randazzo). Credo che il pubblico della Familiare si sia divertito. Spero che le stesse sensazioni positive possano averle anche gli ascoltatori di Radio Gold che si sintonizzeranno sugli 88,8 e 89.1 lunedì alle 21 (e, come sempre, grazie a Tony  Frisina per le foto).

Dal freddo e dal caldo

Paolo Piacenza e Damaso Damasio sono reduci da   un’esperienza straordinaria: hanno vissuto alcuni giorni a meno 60 sotto zero, in Russia, nel posto abitato più freddo della Terra. Elisa Chiara è un’alessandrina che ormai da tempo vive in Africa, cooperante in Burkina Faso, dove d’estate la calura si fa sentire eccome. Sono tre degli ospiti del “Salotto del mandrogno” di mercoledì 17, alle ore 21.30,  al circolo La Familiare di viale Massobrio, Alessandria. Si racconteranno in un talk show che ospiterà anche Al Rangone, che renderà omaggio al vernacolo nella Giornata nazionale del dialetto e che premierà gli “sportivi provinciali” eletti tramite un referendum che “Il Piccolo” propone da vent’anni. Ha vinto il pilota automobilistico Alessandro Pier Guidi, davanti alla ginnasta Arianna Rocca e al pugile Luciano Randazzo. Vi aspetto per una serata spumeggiante, col nostro cast fisso, la partecipazione di Fabrizio Pozzi di www.grigionline.com e di Ferruccio Reposi, attore e barzellettiere.

Salotto: Al Rangone, sportivi e un po’ di mondo

Sarà una puntata un po’ speciale quella di mercoledì 17 del “Salotto del mandrogno” (circolo La Familiare, ore 21.30, ingresso libero). Durante il talk show, infatti, saranno premiati i vincitori dello “Sportivo provinciale 2017”, il referendum organizzato per il 20esimo anno dal “Piccolo”, con la collaborazione di 56 giornalisti di molte testate dell’Alessandrino. Sul palco, dunque, i primi tre classificati: Alessandro Pier Guidi (automobilismo), Arianna Rocca (ginnastica) e Luciano Randazzo (pugilato); racconteranno passioni, aneddoti e sacrifici grazie ai quali hanno ottenuto risultati lusinghieri anche a livello internazionale. Al “Salotto”, poi, tornerà Al Rangone, il re della canzone alessandrina (la puntata, non a caso, è incentrata sulla carta dei tarocchi L’Imperatore), mentre si parlerà di grande freddo con Paolo Piacenza e Damaso Damasio reduci dalla Siberia, e di Africa con Elisa Chiara, cooperante in Burkina Faso. Spazio anche a Fabrizio Pozzi e Ferruccio Reposi, artefici delle cronache dei grigi in dialetto. Ospiti fissi, Gianni Naclerio, Franco Rangone, Gianni Pasino, Ugo Boccassi. Radio Gold registrerà la puntata che manderà in onda lunedì 22 alle ore 21.

Le 1.872 mail dello chef che chiude

Beppe Sardi, mercoledì sera, mi ha fatto un bel regalo. Ha interrotto (o meglio, lasciato ad altri) il lavoro nel suo ristorante strapieno per venire a salutare il pubblico del “Salotto del mandrogno”, che tanto lo ha apprezzato in puntate precedenti del talk show. Beppe, oltre a essere un grande chef, è un uomo eccezionale, sempre pronto ad aiutare, a tendere la mano a chi chiede. Non ne farò qui il peana: sappia lui, e sappiate voi, che ho apprezzato parecchio il fatto che, a 15 giorni dalla chiusura del celebre “Il grappolo” e dunque dalla meritata pensione, Sardi ha voluto venire ad abbracciare, virtualmente e fisicamente, gli amici, non importa quanto noti. Ha ammesso di avere pianto, ma anche di dover rispondere a 1.872 mail che in queste ore gli hanno intasato il computer. Sono clienti che lo ringraziano per quel che ha fatto per loro e per la città. Alessandria dovrebbe essere orgogliosa di Beppe. Noi del “Salotto” siamo felici che ci abbia dedicato mezzora del suo tempo prezioso. Un piccolo gesto, che vale molto.

Vi aspetto stasera al “Salotto”

La drag queen Lella Bloom, la cantante Daniela Franchini, la scrittrice Anna Alagi, i ricercatori universitari Simona Martinotti ed Elia Ranzato, il vicepresidenti dell’Unione ciechi Paolo Bolzani e Matteo Zaccaro, campione della trasmissione L’Eredità, sono i protagonisti del “Salotto del mandrogno”, talk show che conduco al circolo La Familiare di viale Massobrio, Alessandria. Si inizia alle 21.30; ingresso gratuito. Con me sul palco i musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio e gli opinionisti Ugo Boccassi e Gianni Pasino. Al termine, degustazione di cioccolato di Giraudi e Malvasia di Casorzo. Vi aspetto… promettendovi sorprese.

Mercoledì 13 il “Salotto”: gli ospiti

Posso solo promettere che sarà una serata molto varia, e augurarmi che sia pure divertente, interessante, gustosa. Mercoledì 13 dicembre, alle ore 21.30, al circolo La Familiare (viale Massobrio, Alessandria, ingresso libero) torna “Il salotto del mandrogno”, terza puntata della 16esima stagione del talk show. Ospiti: Matteo Zaccaro, campione della trasmissione “L’eredità”; i ricercatori universitari Simona Martinotti ed Elia Ranzato; la cantante Daniela Franchini; Paolo Bolzani dell’Unione ciechi; la scrittrice Anna Alagi; la drag queen Lella Bloom… E, come sempre, sul palco Gianni Naclerio, Franco Rangone, Ugo Boccassi e Gianni Pasino. La carte dei tarocchi ispiratrice della puntata: il Sole. Al termine, degustazione di cioccolato di Giraudi e Malvasia della cantina sociale di Casorzo. E, poiché è Santa Lucia, protettrice della vista, diamo al pubblico anche le carote che, come noto, fanno bene agli occhi.

Ribaldone, il Salotto e la Stella Michelin

Ieri sera ha partecipato al Salotto del Mandrogno e oggi ha ricevuto la Stella Michelin.  Lo scaramantico Andrea Ribaldone non ha voluto svelarci niente al talk show della Familiare dove il pubblico  avrebbe tributato un applauso ancora maggiore allo chef che, partito da una birreria di via Vescovado (il Ribaldo, nome ispirato a lui), ha conquistato premi con La Fermata di Spinetta, con I due Buoi di via Cavour e ora ha guadagnato un’altra Stella con l’Osteria Arborina di La Morra, in provincia di Cuneo, locale che ha avviato da soli 9 mesi. Dico sempre che il Salotto porta fortuna… e la conferma è questo premio prestigioso. Complimenti ad Andrea, dunque, ma anche a tutti quelli che ieri sera hanno contribuito al successo dello spettacolo (lo scrittore Marco Candida, il barbiere Beppe Gotta, la giovane regista Martina Lenti, la cantante Alessia Cordero, l’assessore Cherima Fteita), oltre al cast fisso composto dai musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio e dagli opinionisti Ugo Boccassi e Gianni Pasino, che, nell’angolo dedicato al dialetto, ha celebrato il poeta Sandro Locardi. A fine serata, il sorteggio della carta dei tarocchi che ispirerà la puntata successiva: il Sole. Splenderà a pochi giorni dal Natale, ma non scioglierà il cioccolato di Giraudi che offriremo a tutto il pubblico.

 

La settimana

E’ la settimana del “Salotto” e di Fubine Ridens… e non solo. Si comincia stamani, lunedì, alle 9 con “Calci al pallone”, la consueta rubrica che conduco su Radio Voce Spazio 93.8. Mercoledì 15, seconda puntata del “Salotto del mandrogno” al circolo La Familiare di viale Massobrio: tra gli ospiti lo chef stellato Andrea Ribaldone e l’assessore comunale Cherima Fteita. Venerdì ancora radio con “Il Massimo consentito” alle 12.30 su Radio Gold (88.8 e 89.1), mentre sabato, altro appuntamento con la rassegna di teatro brillante Fubine Ridens: al Teatro dei Batù di Fubine arriverà la Scuola del teatro Baretti di Torino per proporre la divertente commedia “Oh scusa dormivi” di Jane Birkin. Domenica 19 alle ore 17, invece, sarà in scena la Compagnia teatrale fubinese: andremo al Teatro civico di  Trino Vercellese, ospiti della “Rassegna delle commedie allegre”. E proporremo “I canonici”, uno spettacolo che ci sta dando grandi soddisfazioni.

Salotto del mandrogno: gli ospiti del 15

Mercoledì 15 novembe, alle ore 21.30, al circolo La Familiare di Alessandria (viale Massobrio), tornerà “Il Salotto del mandrogno”, il talk show che conduco. Ospiti della puntata: lo chef stellato Andrea Ribaldone; l’assessore comunale Cherima Fteita; il barbiere Beppe Gotta; la giovane regista Martina Lenti; la cantante Alessia Cordero; il presidente della Cia, Gian Piero Ameglio; lo scrittore Marco Candida. Sul palco con me, come sempre, i musicisti Gianni Naclerio e Franco Rangone e gli opinionisti Ugo Boccassi e Gianni Pasino.