Berta e gli altri: un intenso “Salotto”

Io vi consiglierei di leggere il libro di Paolo Berta. Si intitola “Un tuffo nella vita” ed è la sua storia, scritta con Edoardo Angelino, che parte da un tuffo fatto in un mare con l’acqua troppo bassa. Da quel giorno è diventato tetraplegico. Ma non ha mai smesso di lottare, Paolo, decidendo anche di impegnarsi per gli altri. Consigliere comunale, è artefice dell’associazione Idea che tutela i disabili oltre che uno dei più convinti “sponsor” del centro riabilitativo Borsalino. Il libro è molto crudo nella prima parte, nell’ultima diventa una sorta di “prontuario” per chi è disabile e per i famigliari (con consigli pratici per vincere ostacoli, anche burocratici). In ogni pagina, la voglia di vivere di un uomo costretto a mille difficoltà che però non gli impediscono – anzi, lo sollecitano – a dedicarsi agli altri. Ho avuto il piacere di presentare il libro di Paolo, mercoledì, al “Salotto del mandrogno”, il talk show del circolo Casetta di Alessandria. E’ stato lui ad aprire una puntata che ha visto protagonisti Antonio Maconi, Valentina Frezzato, Manuela Ulandi, Cecilia Forti e Fabio Venturelli (del gruppo musicale  Neighbors), Roberto Novello, Gianni Cavalleri. E poi c’erano Ugo Boccassi e Gianni Pasino e, ovviamente, i musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio. Credo sia stata una serata intensa, interessante. Grazie a chi ha partecipato, rendendola un po’ speciale.

berta1

Massimo Brusasco

View more posts from this author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.