Autore: Massimo Brusasco

Intenso weekend cominciato in anticipo

Va in archivio un weekend decisamente intenso, cominciato… molto prima. Mercoledì il “Salotto del mandrogno”, giovedì l’appuntamento mensile con al “cena teatrale” al ristorante Quarantuno di Alessandria, venerdì la commedia alla Casetta, sabato il Cervellone a Quattordio. Non poteva non finire che con lo sport. E, dunque, ieri, torneo di calcio inserito nella coinvolgente Festa dello sport organizzata dallo Sporting Fubine. Insomma, non ci sia annoia. E, a quanto pare, non si è annoiato neppure il pubblico che ha assistito al “Paradiso del procione”, la commedia che abbiamo presentato alla Casetta di Alessandria, un luogo a me molto caro perché da 14 anni ospita il “Salotto” che conduco. Ora il “Procione” si prende una pausa: dopo tre weekend consecutivi di repliche, un break ci vuole: ci ritroveremo il 26 giugno a Felizzano, nella splendida cornice di piazza Paolo Ercole. Piccola pausa anche per “Calci al pallone”, la trasmissione in onda il lunedì mattina su Radio Voce Spazio. Riprenderemo il 6 giugno e saremo in onda tutte le settimane per commentare gli Europei di calcio.

DSCF2082

“Il paradiso del procione” alla Casetta

Sarà un po’ come sentirsi a casa… perché si è alla Casetta. Stasera, venerdì 20, io e  la Compagnia Teatrale Fubinese, torneremo al circolo di via San Giovanni Bosco, Alessandria, per proporre la nuova commedia “Il paradiso del procione” (si comincerà alle 21.15, ingresso gratuito). Siamo impegnati per il terzo weekend consecutivo: significa che c’è voglia di teatro e, soprattutto, di divertirsi. Noi speriamo, stasera, di offrire un’occasione di svago e risate. I presupposti ci sono, come dimostrato nelle precedenti repliche (a Lu, Fubine, Piacenza e Sarezzano). Insomma, siamo contenti di come sta andando e ci auguriamo di migliorare sempre e di soddisfare chi investe due ore “per noi”. Spero  che, stasera, siate in molti a farlo.

IMG-20160417-WA0046

 

Viotti, dall’Europa al Villaggio Europa

Consigliere di circoscrizione prima, poi consigliere comunale, segretario del Pd… ora eurodeputato con un’esagerazione di preferenze. Daniele Viotti, ieri, ha lasciato Bruxelles per arrivare ad Alessandria e partecipare al “Salotto del mandrogno” dall’Europa al Villaggio Europa, dunque. Gliene sono infinitamente grato. Con la chiarezza espositiva ben nota e la lucidità di pensiero (si può condividere o meno, ma è sempre apprezzabile), l’onorevole ha intrattenuto il numeroso pubblico della Casetta parlando della sua attività a Bruxelles, del Governo Renzi (è critico, lo invita a essere più determinato, si augura duri fino al 2018), della necessità di micro interventi rispetto a proteggi faraonici  (“la Tav è stata pensata 20 anni fa e sarà realizzata tra 20; sarà ancora utile? Ha senso parlare di ponte sullo Stretto, quando a Messina manca l’acqua?”), di unioni civili, diritti delle persone, uguaglianza. E’ stato un interessante protagonista della serata, insieme a Vittorio Ferrari, presidente dell’Ascom, agli eccezionali musicisti Elisabetta Gagliardi e Nicola Bruno, a Enzo Abello e Antonio Traversa del Club Bordino e a Gian Domenico Solari, regista e attore dello spettacolo di politici e ospedalieri (il 7 giugno all’Alessandrini). Ho trovato la serata decisamente interessante, ricca di spunti, con la consueta partecipazione di Franco Rangone, Gianni Naclerio, Ugo Boccassi e Gianni Pasino. La potrete riascoltare venerdì alle 21 su Radio Gold. Tra l’altro: stesso giorno, stessa ora, io tornerò alla Casetta con la Compagnia Teatrale Fubinese per proporre la commedia “Il paradiso del procione”. Vedete un po’ voi…

salotto 3

Mercoledì 18 il Salotto: gli ospiti

Vittorio Ferrari, nuovo presidente dell’Ascom; Gian Domenico Solari, organizzatore dello spettacolo  politici; la cantante Elisabetta Gagliardi col bassista Nicola Bruno; l’eurodeputato Daniele Viotti; i promotori del circuito di auto storiche Bordino sono gli ospiti del “Salotto del mandrogno”, il talk show che ho il piacere di condurre, con la collaborazione dei musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio e le “pillole di saggezza” di Gianni Pasino e Ugo Boccassi. Appuntamento a mercoledì 18 maggio, alle ore 21.30, al circolo Casetta di via San Giovanni Bosco, Alessandria (ingresso gratuito). Sarà una serata interessante, in cui  argomenti di grande attualità si alterneranno alla musica e alla comicità. Io vi aspetto, insomma. E, se vorrete, venerdì 20 alle 21, Radio  Gold 88.8 trasmetterà lo show in differita.

ferrari

 

Alpini, l’appartenenza e la festa

Asti si prepara all’adunata degli Alpini. Ne attende più di 400.000 e sarà un grande evento in una città che è abituata all’accoglienza, anche se stavolta non si tratta né di Palio né di Festival delle sagre, ma di una qualcosa di decisamente più coinvolgente. Quando ho saputo che Alessandria aveva fatto richiesta per ospitare il raduno, e che la domanda è rimasta “congelata” per qualche mese, prima di venire bocciata perché non supportata a sufficienza dalla politica (così risulterebbe, a sentire gli Alpini), mi sono rammaricato. E come me altri ai quali ho raccontato (per iscritto, sul giornale) la notizia. Peccato. Sarebbe stata una bella prova per questa città che è sempre in agonia ma che, talvolta, sa incendiarsi positivamente, facendosi prendere dall’entusiasmo. L’occasione è stata persa, per la soddisfazione dei soliti  che si sarebbero lamentati per la chiusura delle strade causa passaggio delle ‘penne nere’. Comunque, tocca ad Asti. E sarà un trionfo. Con gli Alpini è sempre così: loro aggiungono festa alla festa. A volte c’entra il vino, a volte la semplice voglia  di baldoria e sorrisi. Gli Alpini, poi, convincono per la solidità dei sentimenti, l’abnegazione, la fierezza e il senso di appartenenza. E’ una cosa nobile, questa. Chi non è superficiale lo può capire.

IMG_1214

Fiocco rosa: nata rassegna teatrale

La nascita di una rassegna teatrale è un lieto evento da salutare  con il dovuto entusiasmo. A Sarezzano, nel Tortonese, da sabato sarà soddisfatta la voglia di teatro, grazie alla Sms e, per quanto ne so io, all’intraprendenza di Francesca Pasino, con la quale ho avuto molti contatti, ultimamente, perché la “mia” Compagnia Teatrale Fubinese avrà l’onore di aprire il cartellone: lo farà sabato 14, con la commedia “Il paradiso del procione”.  Il 21 maggio sarà la volta del Piccolo Palco di Alessandria con   “Gli allegri chirurghi” di Ray Cooney, mentre il 28,   gli Amici di Montemarzino porteranno in scena la “Donna che balla” di Alberto Contardi. Gli spettacoli cominceranno alle ore 21 e saranno a offerta libera. Mi auguro una partecipazione significativa: se così fosse, vorrebbe dire vincere una scommessa, nata in un piccolo paese dove non ci si vuole arrendere all’apatia e dove c’è chi, per fortuna, aderisce all’appello di chi invita a spegnere la tivù e andare a teatro. Alla mal parata, c’è sempre il videoregistratore…

sarezzano

Portiamo il “procione” a Piacenza

Stasera, 6 maggio, la Compagnia Teatrale Fubinese sarà in trasferta a Piacenza dove, alle ore 21, al Teatro San Matteo, presenterà la commedia “Il paradiso del procione” che ho avuto il piacere di scrivere e dirigere. Torniamo, dopo qualche anno, in Emilia, grazie alla collaborazione instaurata con la compagnia piacentina Quarta Parete, già ospite della nostra rassegna Fubine Ridens. Il legame con altri sodalizi spesso è fondamentale. Ci si scambiano idee, consigli, progetti. E, in questo caso, anche… palcoscenici. Gli amici di Piacenza hanno a disposizione un teatro che è un piccolo gioiello, e siamo ben lieti di partecipare alla loro rassegna “Linea di confine” che stavolta, appunto, ci porta davvero oltre confine. Nel cast di stasera: Doriana Bellinaso, Massimo Bosia, Maurizio Ferrari, Flavia Bigotti, Paolo Tafuri, Giuseppe Balestrero, Daniela Buzio, Marina Roncati, oltre al sottoscritto. Torneremo a esibirci nella nostra provincia   sabato 14 maggio, a Sarezzano, nel Tortonese. Il 20, invece, ci attendono gli amici del circolo Casetta di Alessandria.IMG-20160422-WA0012

Il maggio della Compagnia Teatrale Fubinese

Dopo l’anteprima a Lu Monferrato e il debutto ufficiale sabato scorso a Fubine, la commedia “Il paradiso del procione” della Compagnia Teatrale Fubinese… va in tournée. A maggio, saranno tre gli appuntamenti. Il primo a Piacenza, al teatro San Marco: aderiamo con piacere all’invito della compagnia Quarta Parete, già protagonista nella nostra rassegna “Fubine Ridens”. Hanno a disposizione un luogo molto accogliente, dove ci siamo già esibiti. Lo faremo di nuovo venerdì 6 maggio alle ore 21. La settimana successiva ci… avvicineremo a casa, pronti a partecipare a una rassegna teatrale organizzata a Sarezzano: appuntamento sabato 14 alle ore 21.15.  E venerdì 20, sempre alle 21.15… ulteriore avvicinamento, per una tappa classica delle nostre tournée: il circolo Casetta di Alessandria (via San Giovanni Bosco). Insomma, che dire? Vi aspettiamo per farvi divertire un paio d’ore.

IMG-20160417-WA0046

Salotto, il bello di Alessandria

Alla fine di un’altra puntata del Salotto del mandrogno, sei quasi obbligato a stilare un verdetto: la provincia di Alessandria ha un sacco di cose di cui andare fiera. Per dire: Golosaria, evento di cultura e gusto, lo scorso weekend ha attirato in Monferrato 30.000 persone, come ci ha raccontato Fabio Molinari; la distilleria Mazzetti compie 170 e, per festeggiare, ha prodotto un’eccellente grappa di barolo (non ce l’ha detto Elisa Belvedere Mazzetti, ma l’hanno scoperto tutti quelli che l’hanno assaggiata); a Palazzo Monferrato è aperta una splendida mostra di biciclette storiche (i racconti di Giorgio Annone, Paolo Chilin e Paolo Robutti); l’associazione Passo dopo passo, di Giorgio Pieri e Stefano Gandolfi, è reduci dal Nepal dov’è impegnata nella ricostruzione di una scuola; Gabriel Delta col suo trio sta spopolando anche fuori dai confini, e Pier Massimo Pozzi è un alessandrino che, venerdì scorso, è stato eletto segretario regionale della Cgil. Insomma: qualche motivo di vanto ce l’ha anche questa bistrattata provincia, troppo abituata a piangersi addosso. Il nostro talk show, andato in scena ieri alla Casetta (e stasera lo potreste ascoltare su Radio Gold 88.8, a partire dalle 22), ha posto ancora una volta l’accento su piccole e grandi eccellenze alessandrine. Non nascondiamo i problemi (l’opinionista Ugo Boccassi è uno di quelli che, di solito, li evidenzia), ma ci piace soprattutto raccontare quello che funziona. Alla riuscita della serata hanno contribuito Gianni Pasino, i musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio, i fotografi Tony Frisina e Francesco Castellani e pure Mario Angeleri, 90 anni appena compiuti, che ci ha deliziato con gustose barzellette. Anche lui è un’eccellenza, eccome.

salotto2

Stasera ci si trova al Salotto

Oggi, mercoledì, alle 21.30 al circolo Casetta di via San Giovanni Bosco, Alessandria, torna il Salotto del mandrogno, l’ormai canonico talk show che conduco da 14 anni. Avrò il piacere di ospitare Gabriel Delta col il suo trio acustico; il nuovo segretario regionale della Cgil, Pier Massimo Pozzi; Giorgio Pieri e Stefano Gandolfi dell’associazione Passo dopo Passo, reduci da una missione umanitaria in Nepal; Fabio Molinari, tra gli organizzatori di Golosaria; Elisa Belvedere Mazzetti della Mazzetti d’Altavilla, distilleria  che festeggia i 170 anni di attività; Giorgio Annone, Paolo Chilin e Paolo Robutti, promotori della grande mostra di biciclette, aperta a Palazzo Monferrato. Insomma, un ricco parterre, completato dai musicisti Franco Rangone e Gianni Naclerio e dagli ‘amici di Salotto’ Ugo Boccassi e Gianni Pasino. Radio Gold registrerà la trasmissione che andrà in onda giovedì, stavolta eccezionalmente alle 22 anziché alle 21, sugli 88.8 fm. Finale con degustazione di grappa Mazzetti. E il resto lo potete scoprire tra poche ore…

Salotto del Mandrogno - marzo 2016